Tossicologia delle otturazioni in amalgama

  • Stampa

Le otturazioni in amalgama sono costituite al 50% circa da mercurio e questo elemento tossico viene rilasciato, in quantità piccole ma continuamente ripetute, per tutta la durata clinica del restauro.

In questo video abbiamo utilizzato uno dei primi modelli di misuratori portatili per fumi di mercurio, il Bacharach MV-2, per dimostrare quanto facilmente si possono rilevare questi fumi anche con tecnologie disponibili da 3 decenni.

Per realizzare il video è stata utilizzata una otturazione in amalgama "vissuta", vecchia di almeno 15 anni,  presente su di un dente estratto. L'emissione di fumi di mercurio viene misurata a riposo e dopo due comuni stimoli meccanici e termici.

 

 

Per chi fosse interessato ad approfondire le tematiche di ricerca sulla problematica del rilascio del mercurio dalle otturazioni in amalgama e sulla biologia dell'esposizione, assorbimento ed accumulo di questo metallo, nonché sugli aspetti di tossicologia, biochimica, approccio analitico e correlazione con patologia, mettiamo a disposizione la nostra biblioteca scientifica contenente attualmente quasi 5000 articoli full text. (Selezionare i titoli d'interesse dall'indice alla voce Bibliografia e poi inviare una mail tramite i contatti)

 

Per chi desidera invece un riassunto stringato e di facile lettura suggeriamo il seguente articolo, scaricabile in formato pdf.

 

 

Aspetti tossicologici del micromercurialismo indotto da otturazioni in amalgamaDr Federico Ronchi 

Questo sito fa uso di Cookies, conferma se ne accetti l'uso Informativa